Un'esperienza indimenticabile

Un viaggio con la Ferrovia delle Centovalli è un'esperienza che tutti dovrebbero provare.
Il paesaggio è tanto straordinario quant'è affascinante il percorso del treno, con i suoi 83 ponti e le sue 34 gallerie.

L'itinerario attraversa le suggestive Centovalli, inserite nella regione del Progetto Parco Nazionale del Locarnese. Una valle che offre una natura incontaminata, montagne rocciose, cascate spettacolari, ai quali fa da scenografia una spendida e ricca vegetazione. Durante il viaggio vi accompagneremo attraverso vigneti e castagneti, radure variopinte dalle sfumature stagionali e piccoli villaggi che sembrano essersi fermati nel tempo.

Un'esperienza che potete vivere stando comodamente seduti sui treni della Centovallina.
Un viaggio panoramico che rimarrà sicuramente nei vostri ricordi.

Percorso e dislivelli

I ponti e viadotti
Ve ne sono 83 distribuiti lungo la linea: 47 in Svizzera, 36 in Italia.

I più importanti:
Il ponte in muratura della Valle d'Ingiusta.
I ponti in ferro di Camedo (Ruinacci) e di Intragna (Isorno).
I ponti sui torrenti Graglia e Margologio (Valle Vigezzo).
Il ponte in calcestruzzo sul Rio Antoliva (Valle Vigezzo).

Lunghezza
Lunghezza della linea: 52.183 km
Locarno-confine: 19.883 km
Domodossola-confine: 32.300 km

Dislivelli - altezza
Locarno Stazione: 204.43 m.s.m
Locarno lungolago: 195.50 m.s.m
Confine: 552.04 m.s.m.
Domodossola: 267.00 m.s.m.
Stazione più alta: 836.00 m.s.m. (Santa Maria Maggiore)

Pendenza
Pendenza massima: 60‰
FART: fra Intragna e Verdasio
SSIF: fra Masera e Santa Maria Maggiore

Curvatura
Raggio di curvatura minimo: 60 m in Svizzera, 48 m in Italia